8 prodotti tipici toscani da portare in cucina

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Quali sono i prodotti tipici toscani? Ecco una lista delle specialità della Toscana da provare assolutamente!

Pane Toscano

Sciocco, cioè senza sale, è una pagnotta con crosta dura e mollica consistente che accompagna la saporitissima cucina regionale, smorzandone la sapidità; leggermente abbrustolito, «strusciato» con uno spicchio di aglio e condito con un filo di olio, diventa un must locale: la bruschetta.

Pinoli

Ricchi di proteine e vitamine, quelli di Viareggio hanno un gusto dolce, delicato e inconfondibile. Sono un ingrediente fondamentale di alcune ricette tipiche come la torta della nonna e il castagnaccio.

Fagioli

Non c’è orto in Toscana in cui non crescano e non c’è trattoria che non li serva in zuppe fumanti o come contorno insieme alla bistecca. Qui i fagioli sono apprezzati almeno dal Cinquecento e ancora oggi coltivati in molte varietà, tra cui il fagiolo di Sorana (presidio Slow Food) e il fagiolo Cappone che, non solo per quel nome, è un ottimo contributo proteico per pranzi vegetariani.

Brigidini

Tipici di Lamporecchio, in provincia di Pistoia, si trovano in ogni fiera, sagra e luna park della regione, dove sono preparati al momento con l’apposito macchinario che preme l’impasto di farina, uova, zucchero ed essenza di anice, su una formella che dà loro la tipica forma di cialda. Croccanti e leggeri, uno tira l’altro.

Testaroli

Tipici della Lunigiana, sono grossi dischi a base di farina, acqua e sale, cotti in specifici recipienti di ghisa o terracotta, i testi, da cui prendono il nome. Una volta pronti, si tagliano a losanghe, si fanno rinvenire in acqua bollente salata e si condiscono con il pesto (la Liguria è vicinissima) o con i funghi.

Olio extravergine di oliva IGP

Ne basta un filo crudo per dare grazia a ogni ricetta. Frantoio, leccino e moraiolo sono le varietà di olive più utilizzate, da sole o insieme, per risultati che guadagnano sempre i primi posti nelle guide di settore.

Bistecca alla Fiorentina

È un taglio di lombata di chianina con in mezzo un osso a forma di T, che divide il filetto dal controfiletto. Alta almeno tre dita, deve essere cotta pochissimo, sulla brace viva: la regola dice 3 minuti per lato e poi 5 minuti, in piedi sull’osso, in modo che abbia una bella crosticina all’esterno, ma dentro sia rossa, morbida e succosa.

Lardo di colonnata IGP

Candido come le conche di marmo in cui stagiona, è uno dei prodotti toscani più ricercati e (imitati) al mondo. I pezzi di lardo suino sono messi a stagionare con una concia aromatica che comprende pepe, cannella, chiodi di garofano, rosmarino, salvia e altre spezie. Da gustare tagliato sottile su una fetta tiepida di pane.

Che ne pensi?

More To Explore

Anime

Daitan 3 stagione 1 presente su Netflix

Per tutti gli amanti dell’anime e dei cartoni degli anni 80, è un vero piacere segnalare che su Netflix abbiamo tutta la prima stagione di