I vitigni e vini della Calabria

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Con la Campania e la Basilicata, la Calabria formava l’Enotria, una terra ricca di vigneti, che dava vini così rinomati da essere offerti in premio ai vincitori delle Olimpiadi nella Grecia antica. Dopo un lungo periodo di oblio, negli ultimi anni la Calabria vinicola è tornata a far parlare di sé con i Cirò Boys, un gruppo di giovani e caparbi viticoltori, che ha donato una nuova identità e vitalità ai vini prodotti da uve gaglioppo, rossi leggiadri, dal colore scarico e dal profilo fresco, elegante e fruttato. Oggi, la produzione è per i 3⁄4 costituita da rossi e rosati e si concentra tra collina e montagna, con l’area del Cosentino come zona più estesa. I vitigni autoctoni sono molti e interessanti: oltre al gaglioppo, ci sono i rossi magliocco, nerello calabrese e greco nero, e i bianchi mantonico, guarnaccia e pecorello. Rari, ma da non lasciarseli sfuggire se si trovano in qualche ristorante locale, i passiti a base di greco di Bianco e mantonico e il Moscato al Governo di Saracena.

I vini calabresi da assaggiare

Cirò Rosso Classico Superiore Aris 2017 Sergio Arcuri

Ecco un grande esempio delle potenzialità del Cirò Rosso. Profondo, elegante e leggiadro, è molto gastronomico. Giocando con le temperature di servizio, accompagna carni, pesci e piatti piccanti. Provatelo con la pasta e con il sugo di polpette.
22 euro, Vinicirosergioarcuri.it

Neostòs Bianco 2019 Spiriti Ebbri

Fondata da tre amici appassionati di vino, è una piccola cantina diventata cult per i vini da vitigni autoctoni, molto rappresentativi del territorio. Il Neostòs è un bianco macerato da uve pecorella, polposo, ampio e intenso con profumi di macchia mediterranea. Con baccalà con patate e olive alla calabrese.
23 euro, Spiritiebbri.it

Moscato Passito al Governo di Saracena 2019 Luigi Viola

Piaceva già ai pontefici del Cinquecento, questo particolarissimo vino dolce prodotto secondo un’usanza antica del paese di Saracena: le uve guarnaccia, malvasia, moscatello e adduroca compongono un nettare ambrato con caratteristici profumi di arancia candita, frutta esotica e fichi secchi. Con pasticceria secca e fichi secchi ripieni.
38 euro, Cantineviola.it

Che ne pensi?

More To Explore

Anime

Daitan 3 stagione 1 presente su Netflix

Per tutti gli amanti dell’anime e dei cartoni degli anni 80, è un vero piacere segnalare che su Netflix abbiamo tutta la prima stagione di