L’attacco a Kaseya non si ferma chiesti 70 milioni di riscatto

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

L’attacco ai danni dell’azienda americana Kaseya non accenna a fermarsi. L’ultima richiesta di riscatto è arrivata a 70 milioni di euro e sembra che siano bloccati più di 200 tra negozi e aziende che hanno dovuto sospendere le loro attività a causa della criptazione dei dati presenti sui loro server.

Si tratta sicuramente di uno dei più grandi attacchi su larga scala che si sono registrati e sta prendendo le sembianze di un worm.

Qui un approfondimento dal Corriere

Che ne pensi?

More To Explore

attualità

In corso attacco hacker al portale della rete della Salute della regione Lazio

Da sta mattina, è in corso un attacco hacker che ha oscurato il sito di Salute Lazio, questo comprende anche le reti vaccinali che in

ubuntu

Ubuntu 21.10 si aggiorna a gnome 4

Ecco le prove che ubuntu 21.10 ha addottato di default gnome 4 come gestore di desktop: Dalle prove che ho fatto come gestione memoria e

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: