Tornano gli eventi enogastronomici: giugno 2021

Share This Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

C’è ancora qualche regola da rispettare (ne va della nostra salute), ma a poco a poco possiamo tornare a sentirci liberi, una libertà che comprende anche poter organizzare e partecipare agli eventi pubblici. Noi, ovviamente, ci dedichiamo a quelli enogastronomici: mangiare e bere (bene) in compagnia, oltre che parlare faccia a faccia di cultura del cibo, ci è davvero mancato in questi mesi. Da dove ripartire? Ecco qualche idea per il mese di giugno che segna l’inizio dell’estate e la definitiva voglia di stare all’aria aperta in queste lunghe giornate.

Slow Fish in Liguria…

Dal 3 giugno, Slow Fish, la manifestazione biennale di Slow Food e Regione Liguria dedicata al mare e al pesce, propone una serie di eventi in digitale e diffusi nel territorio ligure, oltre a una quattro giorni in presenza nel centro storico di Genova, dall’1 al 4 luglio. In programma, fino alla fine di giugno, food talk, conferenze internazionali, menu gastronomici a tema, porte aperte nelle aziende dei presìdi Slow Food, tour guidati in borghi e città. A luglio, invece, l’evento porterà nel capoluogo ligure, espositori, ristoratori e pescatori, food truck e birrifici, Laboratori del Gusto e Appuntamenti a Tavola.

… e Giugno Slow in Sardegna

Dal 25 giugno al 23 luglio, sempre Slow Food, organizza un mese di incontri e degustazioni a La Maddalena, in Sardegna, per conoscere la gastronomia dell’arcipelago. Giugno Slow ha l’obiettivo di portare l’attenzione sul tema della sostenibilità e della valorizzazione del patrimonio culturale legato alla tradizione gastronomica in territori delicati e fragili come possono essere le piccole isole italiane. “Vite e vite, racconto di…vino” è il claim di questa edizione che vuole raccontare l’intreccio tra l’uomo, la vite e il vino. In calendario, il contest Food for Change: A Tavola con Garibaldi, una competizione che sfida cuochi e barman a ripensare l’uso delle materie prime, a partire da provenienza, metodi di preparazione e sprechi lungo la filiera del cibo, e poi incontri con i produttori e Laboratori del Gusto, sia in digitale che in presenza.

Cene stellate tra le stelle: Dinner in the Sky a Napoli (e non solo)

Dal 2 al 6 giugno a Napoli (presso la Mostra d’Oltremare Fontana dell’Esedra) arriva Dinner in the Sky, il ristorante (o meglio, il tavolo) sospeso a 50 metri di altezza. Si può prenotare la colazione (a cura della Pasticceria Mennella), il pranzo, il brunch, l’apericena (con la chef Marianna Vitale dello stellato “Sud Ristorante”), la cena (a cucinare per voi ci saranno nomi come quello del maestro pizzaiolo Franco Pepe e dello chef Lino Scarallo del ristorante stellato Palazzo Petrucci) e l’after dinner. La selezione di vini è curata da Wine & The City, rassegna napoletana che celebra creatività urbana e buon vino. Unica condizione per partecipare: non soffrire di vertigini.  Per il resto del mese (e dell’estate) Dinner in the Sky si sposterà a Caserta, sul lago di Como, a Trani, Benevento, Pesaro, Giulianova.

Il Mercato delle Ciliegie a Vignola

Causa incertezze legate al Covid, a Vignola (Mo), la tradizionale feste delle ciliegie di giugno è stata nuovamente rimandata all’anno prossimo. La pandemia però non ha fermato la natura e la maturazione dei frutti in questo territorio vocato. Si potranno gustare nel “Mercato sperimentale terre di ciliegie” che verrà allestito nei weekend del 5-6 e 12-13 giugno in viale Mazzini con gli agricoltori locali che venderanno direttamente ciliegie, duroni e altri frutti. In concomitanza con l’evento, Etctera organizza Racconti tra i ciliegi con visite guidate al borgo, aperitivi al tramonto tra i ciliegi, laboratori fra i filari per famiglie, passeggiate in collina con pranzo tipico al sacco.

In Trentino tra laboratori di cucina, fattorie didattiche e “Cheesenic”

A partire da giugno, in Trentino, “Made by me” raccoglie delle proposte vacanza negli agriturismi del territorio con giornate in cui imparerete a preparare piatti tipici con le materie prime raccolte direttamente da voi durante passeggiate rigeneranti nella natura. Qualche esempio? Pasta alle ortiche, confettura di mirtilli, strudel. E si può andare anche nelle malghe alla scoperta di come nasce il burro a partire dalle mucche e dal latte. “Ia ia oh” propone golose merende per i bambini in fattorie didattiche e agriturismi dove i più piccoli possono sperimentare il contatto con gli animali, dalle caprette ai conigli alle api. Ancora, da giugno e per tutta l’estate, ristoranti, malghe, agriturismi, rifugi, preparano per voi cestini con formaggi e altre specialità locali a km 0 per organizzare il vostro “Cheesenic” tra le Dolomiti.

In Val d’Aosta “mattinata dop” e “aperitivo in vigna”

Preferite una passeggiata mattutina tra la scoperta e la degustazione delle specialità gastronomiche dop valdostane come fontina, lardo d’Arnad e jambon de Bosses oppure un aperitivo serale con degustazione di vini dopo una passeggiata in vigna? Entrambi gli eventi sono organizzati per tutto il mese di giugno e oltre da ristoranti e cantine della Val d’Aosta. Tutte le date e i dettagli li trovate qui.

In Franciacorta (ancora virtualmente)

Dal 7 giugno il Festival Franciacorta torna con la sua prima edizione digitale con tanti eventi che prenderanno forma sulle piattaforme social. Ogni lunedì e mercoledì, May Matta-Aliah, ambassador di Franciacorta negli Stati Uniti, intervisterà in diretta Facebook diversi produttori franciacortini parlando di storia, di biodiversità e delle diverse tipologie di Franciacorta. Ogni martedì Nicola Bonera, sommelier già insignito del titolo di Migliore Sommelier d’Italia, vi aspetta su Instagram con esperti del food come Chiara Maci, Gnambox e Lorenzo Biagiarelli tra ricette e abbinamenti con le bollicine. Il 17 giugno si parlerà di storia con la presentazione in diretta Instagram del libro “Le origini del Franciacorta nel Rinascimento italiano”.

Foto cover da Comune di Vignola FB

Che ne pensi?

More To Explore

best buy

Ultimo giorno di Prime Day Sale

Giusto un appunto a tutti per ricordarci che oggi è l’ultimo giorno di Saldi su Amazon se avete l’abbonamento Prime e soprattutto qualche soldo sulla